Come giocare a Trente et Quarante

Come giocare a trente et quarante casinomonkey

Giocare oggi a Trente et Quarante (Trenta e Quaranta), spesso chiamato anche chiamato anche Rouge et Noir (Rosso e Nero), vuol dire fare un tuffo nei giochi di carte classici del XVII secolo. Trente et Quarante è spesso indicato come la variante con le carte della roulette. Di origine francese ma diffusosi anche in Italia, è un gioco di carte che utilizza un apposito tavolo. Il gioco è ancora molto popolare in Europa mentre è quasi impossibile trovarlo nelle case da gioco e nei casinò on line al di fuori del continente europeo. Trente et Quarante è un gioco semplice che prevede grosse probabilità di vittoria per il giocatore e forse questo è proprio uno dei motivi per cui non è mai riuscito ad entrare in maniera capillare nei casinò in giro per il mondo.

Apri l'indice dei contenuti

Le regole di Trente et Quarante

Il gioco utilizza 6 mazzi di carte da 52 carte ognuno, non sono presenti jolly. L’asso vale sempre 1 mentre le figure hanno tutte una uguale valore di 10, le carte rimanenti hanno il valore facciale.

Il tavolo è diviso in settori, ognuno dei quali identifica il tipo di puntata che si sta facendo. Ci sono quattro scommesse disponibili: nero, rosso, colore e inverso. A queste si aggiunge l’assicurazione facoltativa, pari all’1% della giocata.

Dopo che i giocatori hanno piazzato le loro scommesse, il dealer distribuirà le carte per determinare il valore della mano nera. Viene conteggiato il totale delle carte che, partendo da zero, aumenta per ogni carta che viene distribuita dal sabot. Il conteggio va avanti fino a che non si raggiunge un totale superiore ai 30 ma inferiore a 40. A questo unto il mazziere procede con lo stesso per la mano rossa.

Il punto vincente tra i due è quello che maggiormente si avvicina a 30 quindi viene premiata la mano, rossa o nera, che ha il totale più basso compreso tra 31 e 40. Se il risultato è uguale tra le due file di carte e compreso tra i 32 e i 40 c’è un pareggio e la mano è nulla. Se invece c’è un pareggio a 31 punti, il giocatore può vedrà “imprigionata” la sua scommessa.

La scommessa colore ed inverso invece si basa sul colore, non sul seme, della prima carta della mano vincente. Se il colore della prima carta della fila vincente è uguale a quello della mano si ha il colore, se invece la prima carta della fila vincente non corrisponde al colore della mano si ha l’inverso.

La guida come giocare a trente et quarante
Una cartolina d’epoca che illustrava come giocare a trente et quarante

A questo punto è interessante notare che questo gioco è sempre organizzato considerando il colore rosso. Tradizionalmente il croupier annuncerà l’esito della mano, rigorosamente in francese, sentenziando uno dei quattro possibili scenari in caso di vittoria di una delle mani:

  • Rouge gagne et couleur – Vince la mano rossa e la prima carta è rossa
  • Rouge gagne et la couleur perd – Vince la mano rossa e la prima carta è nera
  • Rouge perd et la couleur gagne – Perde il rosso e la prima carta è nera
  • Rouge perd et couleur – Perde il rosso e la prima carta è rossa

In caso di pareggio, chiamato tecnicamente après, con un punteggio che va tra i 32 ed i 40 su entrambe le file di carte, la giocata è nulla, i giocatori possono ritirare i propri gettoni o lasciarli sul tavolo per la prossima giocata. Se il pareggio è ottenuto con entrambe le file, rossa e nera, che hanno totalizzato un 31, statisticamente il totale più probabile di tutti, si verifica un 31-après. In questo caso le scommesse dei giocatori vengono imprigionate e la metà viene subito incamerata dal banco.

La metà restante non può essere ritirata ma viene tenuta sul banco per il prossimo giro. Se il giro successivo la scommessa del giocatore è vincente viene recuperata la scommessa iniziale. Se capita che si verifichi un altro 31-après allora il giocatore per ritirare la sua puntata originaria dovrà vincere due volte con il suo gettone imprigionato. Dopo il terzo 31-après consecutivo le puntate che non sono riuscite a “riconquistarsi la libertà” vengono incamerate dal banco.

Come accennato poco sopra il giocatore ha la facoltà di stipulare un’assicurazione sulle scommesse. La scommessa sull’assicurazione è pari all’1% della scommessa principale e copre la scommessa nel caso di un pareggio a 31 tra le due file di carte.

Quanto si può vincere a Trente et Quarante

Tutte le vincite sono pagate alla pari, sia quelle sul rosso o nero che quelle sul colore e l’inverso. Trente et Quarante è un gioco molto classico con una meccanica veloce che riesce a catturare l’attenzione dei giocatori che amano i giochi di carte e di pazienza. Trente et Quarante è il gioco da casinò che offre il minor house edge, il vantaggio della casa, ovvero è quello piu’ favorevole al giocatore, diventa ottimo se cerchi un game play paziente ma che alla lunga sia in grado di ristabilire o incrementare il tuo bankroll.

I giocatori esperti pagano sempre l’assicurazione questo perché matematicamente il costo dell’assicurazione, l’1% della puntata, è inferiore alle probabilità di uscita del pareggio a 31 che statisticamente è del 2,19%

Dove giocare on line a Trente et Quarante

Pur non essendo non molto diffuso alcuni sviluppatori di software hanno deciso di proporre questo gioco di carte ai casinò sul web. Puoi trovare questo particolare gioco di carte nei migliori casinò on line italiani autorizzati ADM che hanno deciso di inserire questo gioco sotto forma di software o con dei tavoli nella sezione live casinò.

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita